Il mio viaggio verso il coaching ICF

Come forse avrete notato è  da qualche settimana che non pubblico i miei articoli su questo blog: sono una persona a cui piace rispettare le scadenze e gli appuntamenti sia con se stessa che con le altre persone e quando non mi è possibile avverto sempre una sensazione di “mancanza”.

Come forse qualcuno di voi avrà visto dalle mie Stories su Instagram, ho iniziato a scrivere questo articolo venerdì scorso ed oggi lo riprendo in mano, con ancora nelle orecchie e nel cuore il bellissimo intervento che ieri l’attore di cinema e teatro Alessio Di Clemente ha tenuto in Accademia della Felicità.

Cosa c’entra, direte? Nulla accade per caso, mai.

Il viaggio dell’eroe

Attraverso un intervento di circa tre ore, come fosse stato su un palcoscenico, Alessio di Clemente è riuscito a spiegarci il “viaggio dell’eroe” applicato alla realtà della vita che viviamo tutti i giorni.

Come gli eroi e le eroine protagonisti di storie teatrali e cinematografiche, cosi la nostra vita è un susseguirsi di periodi in cui ci sentiamo folti e rigogliosi, viviamo periodi di crescita e soddisfazione e ci sentiamo indistruttibili. Ad un certo punto però, raggiunto il massimo stadio di maturazione, come avviene in natura con i frutti maturi, arriva il momento di “cadere”. Cadiamo a seguito degli imprevisti e delle prove che la vita ci riserva; cadiamo perché incontriamo un “nemico” che ci ostacola; cadiamo perché non crediamo più in noi o in quello che facciamo; cadiamo perché gli altri ci fanno sentire inadeguati.

Come allora comportarsi di fronte alla fase di “marcescenza”? Allenando  e preparando lo spirito e la mente per tutto ciò che deriverà da questo momento di crisi: la” caduta” presuppone infatti una  risalita.

Cogliamo dunque tutte le opportunità che possono derivare dalla sofferenza, dalle sconfitte e dagli ostacoli: guardiamo oltre, spingiamoci verso ciò che verrà, proiettiamo la nostra mente là dove abbiamo sempre desiderato andare.

Associated Certified Coach: la salita dopo la caduta

E’  da più di un anno che mi preparavo a questo momento. Studio, ore di tirocinio, iter burocratico….mancava solo un tassello mi separava da questo traguardo cosi sentito e voluto per me: sostenere il test online.

Sono arrivata al coaching mentre stavo vivendo un momento di grande crisi in quanto, lasciata l’azienda, stavo lentamente costruendo la strada della libera professione e la mia “nuova me”. Non sapevo dove mi avrebbe portato questa nuova strada ma sapevo che quello era il momento giusto per me per intraprenderla. Una voce da dentro mi spingeva lì e mi diceva che dovevo fidarmi per la prima volta del mio istinto e non solo della ragione come avevo fatto fino a quel momento.

Era una domenica mattina di metà ottobre, stavo facendo colazione e mi sono detta: ” Questa mattina faccio il test. Non voglio e non ha senso rimandare”. Ormai riconosco questa voce, quella della determinazione, che è in grado di darmi la scossa di adrenalina che mi serve per uscire dall’indecisione e dalla paura di fallire.

Annunciato alla famiglia che non avrei potuto essere disturbata nelle tre ore successive, mi sono ritirara nel mio studio, ho spento il cellulare, ho respirato profondamente, ho accesso il pc e cliccato su “start”.

Quando arrivò  il risultato non riuscivo a comprenderlo, ero letteralmente confusa cosi chiesi a mio marito di guardarlo insieme a me ed io, in lacrime, gli chiesi: “ L’ ho passato?”

La Vision: pensa in grande e credici

Quel certificato è impresso nel mio cuore con inchiostro indelebile: esso sarà sempre lì a ricordarmi che a volte i momenti difficili precludono a un mare infinito di opportunità e di bellezza.

Quel certificato è frutto di un cambiamento, di un grande lavoro che ho fatto su me stessa.

Quel certificato è frutto di un duro lavoro e di sacrifici.

Quel certificato è frutto di tanti insegnamenti che ho ricevuto da mentori meravigliosi e di ore di coaching con persone umanamente straordinarie.

Quel certificato rappresenta una nuova vita, quella che mi sono scelta

Quel certificato, forse, rappresenta la “tua vita” che ti chiama e che forse continui a respingere. Ascoltati, ascolta il tuo cuore, scegli di vivere come vorresti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *